Risultati con LifEscozul

Eduardo Núñez - Cancro ai polmoni- Resultados con LifEscozul™ Cancro ai polmoni

Introduzione al caso

Il cancro ai polmoni è la principale causa di morte per cancro sia nelle donne che negli uomini in tutto il mondo.

In generale, questo tipo di cancro non produce sintomi nelle prime fasi, il che significa che in molti casi la malattia viene diagnosticata nelle fasi III o IV, con conseguente prognosi peggiore per il paziente.

Il caso che presenteremo di seguito riguarda il dottor Eduardo Nuñez, uno dei nostri medici del Gruppo LifEscozul. Gli è stato diagnosticato nel dicembre 2013 un adenocarcinoma allo stadio 3B nel polmone destro con metastasi nel mediastino.

Il tumore misurava 2,5 centimetri ed era situato nel lobo superiore del polmone destro. Dopo questa diagnosi ha iniziato a valutare tutte le possibilità di trattamento, tra cui LifEscozul (la formulazione più efficace a base di veleno di scorpione blu), che ha iniziato nel febbraio 2014.

Un mese dopo aver iniziato il trattamento, ha iniziato le sessioni di chemioterapia e radioterapia.

Come medico e paziente oncologico, Eduardo ha potuto valutare con i suoi occhi i risultati di questi trattamenti sulla sua malattia, vediamo il suo caso qui sotto.

  • Dati clinici

    Eduardo Núñez, 56 anni all'inizio del trattamento con LifEscozul.

  • Sintomatologia

    Tosse leggera.

  • Inizio di protocollo

    Febbraio 2014.

  • Specialista assegnato a Grupo LifEscozul

    Dr. Aaron Sarmiento

  • Diagnosi

    Tumore primario, massa di 2,5 cm nel lobo superiore del polmone destro tessuto fibroso con infiltrazione a cellule giganti stadio IIIB dovuto a metastasi mediastiniche.

Sfondo

Nel dicembre 2013, a Eduardo è stato diagnosticato un cancro ai polmoni, in particolare un adenocarcinoma di 2,5 centimetri che si trovava nel lobo superiore del polmone destro e aveva metastatizzato al mediastino (la parte del petto che contiene il cuore, i grandi vasi sanguigni, la trachea, il timo, l'esofago e i tessuti connettivi).

Eduardo è ben consapevole degli effetti devastanti che questo tipo di cancro può avere e sa che bisogna agire il più rapidamente possibile per combatterlo in tempo. Come tale, ha visitato il pneumologo e l'oncologo per sottoporsi a tutti gli esami necessari e ci ha anche inviato tutta la sua documentazione medica per entrare nel nostro protocollo.

Il nostro team medico ha valutato a fondo il caso di Eduardo e nel febbraio 2014 ha iniziato il trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) alle dosi indicate dal dottor Aaron Sarmiento.

Successivamente, nel marzo 2014 ha iniziato le 30 sedute di chemioterapia e le 7 sedute di radioterapia prescritte dal suo chirurgo.

Evoluzione con LifEscozul e risultati attuali

MAGGIO 2014

Nel maggio 2014 Eduardo ci informò che la massa nel suo polmone destro misurava 2,2×2,3×1,9 centimetri con linfoadenopatia metastatica (presenza di cancro nei linfonodi) nel mediastino (nodulo di 1,3×2,2 centimetri).

Il nostro team medico ha valutato questi dati e ha proceduto ad aumentare la dose di LifEscozul (la formulazione più efficace fatta con veleno di scorpione blu) al fine di migliorare questi risultati.

NOVEMBRE 2014

Eduardo ha continuato a prendere LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) e ha anche continuato con controlli regolari della PET.

In quel momento lo stesso Eduardo ci disse quanto segue: "Ariel, come stai, volevo darti la notizia che ho fatto la PET, il risultato, grazie a Dio, è molto buono, il tumore primario si è ridotto, è quasi negativo, la metastasi nel mediastino è scomparsa, quindi la cura è stata un successo, ora non resta che operare per rimuovere il tumore primario dal polmone e, se Dio vuole, sarò guarito. Penso che dovrei continuare a prendere il farmaco, ma lei mi dirà cosa fare. Beh, un grande abbraccio e una gratitudine infinita".

DICEMBRE 2014

Dopo quasi 9 mesi dall'inizio dei trattamenti convenzionali combinati con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul), nel dicembre 2014 Eduardo ha subito una lobectomia superiore destra (cioè il lobo superiore del polmone più tutti i linfonodi mediastinici sono stati rimossi).

Dopo l'intervento, il patologo ha analizzato tutto ciò che è stato rimosso nell'operazione, sia il presunto tumore primario che i linfonodi, e il rapporto di questa biopsia era negativo, il che significa che non c'erano cellule cancerose.

Nelle parole di Eduardo: "Lasciatemi dire che ieri ho avuto la consultazione con l'oncologo e il chirurgo, mi hanno dato i risultati della biopsia e tutto era negativo, anche il tumore primario era negativo".

Fino a questo punto, gli effetti del trattamento con LifEscozul (la formulazione più efficace a base di veleno di scorpione blu) erano stati i seguenti:

  • Ha aumentato il suo appetito e non ha perso peso.
  • Gli unici effetti collaterali durante le sessioni di chemioterapia sono stati: fastidio alla deglutizione e qualche decadimento.
  • Le sue difese non si sono abbassate.
  • Non ha sentito la nausea.

 DAL 2017 AL 2018

Eduardo è stato monitorato per i successivi 3 anni senza riportare alcun sintomo allarmante. Tuttavia, il cancro è una malattia difficile e imprevedibile con la quale non ci sono mai garanzie.

Nel settembre 2017 Eduardo si sottopose a una PET e come risultato apparve un altro tumore, ma questa volta era situato nel lobo superiore del polmone sinistro.

Eduardo si è sottoposto nuovamente a tutti gli esami e la biopsia ha mostrato un adenocarcinoma non metastatico. Il tumore misurava 1,1 centimetri ed era un nuovo tumore polmonare primario.

In questa occasione Eduardo ha ripetuto il trattamento convenzionale della prima volta: 30 chemioterapie più 7 sessioni di radioterapia, e nel caso del trattamento con LifEscozul (la formulazione più efficace fatta con il veleno dello scorpione blu), il nostro team medico ha deciso di aumentare nuovamente la dose nel tentativo di ripetere il successo precedente e sconfiggere la malattia ancora una volta.

La PET successiva ha mostrato che il tumore si era ridotto a 0,6 millimetri.

Eduardo si è sottoposto a un nuovo intervento chirurgico su raccomandazione del suo oncologo nel 2018. Il risultato patologico era ancora una volta negativo, prima dell'intervento tutte le cellule tumorali erano scomparse.

Vale la pena notare che molti pazienti con diagnosi come quella di Eduardo, che stavano ricevendo chemioterapia e radioterapia insieme a lui, non hanno avuto gli stessi risultati e in alcuni casi sono apparse anche metastasi. La differenza è che questi pazienti non erano in trattamento con LifEscozul.

FEBBRAIO A OTTOBRE 2020

Durante tutto questo tempo Eduardo è stato monitorato dal nostro team medico e si è sottoposto alle scansioni PET corrispondenti. Non ha smesso di prendere il trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) ed è sempre arrivato in tempo.

Ci ha detto che non si ammala di nient'altro e che non ha avuto effetti collaterali dalle sedute di chemioterapia e radioterapia.

Nel febbraio 2020 Eduardo ha fatto una NM BONE SCAN e i suoi risultati hanno mostrato che non c'erano prove che suggerissero metastasi ossee o fratture.

Nel settembre 2020 si è sottoposto a una TAC, e i suoi risultati hanno indicato che non c'erano prove convincenti di malattia metastatica nell'addome.

Un mese dopo, nell'ottobre 2020, Eduardo si è sottoposto a un'altra TAC che ha indicato che i cambiamenti postoperatori erano stabili in entrambi i polmoni e che non c'erano prove convincenti di malattia ricorrente o metastatica.

Eduardo è stato in grado di recuperare la sua qualità di vita e non ha dovuto perdere un giorno di lavoro a causa della sua malattia.

Oggi la salute di Eduardo è ottimale e grazie alla comunicazione sistematica che ha avuto con il nostro team medico, ci ha permesso di fare aggiustamenti di dose e di avere questo impatto sulla malattia.

Secondo il suo parere medico, quando ha iniziato il trattamento gli è stata prescritta una dose bassa, ma grazie ai graduali aumenti di concentrazione è riuscito a ridurre ed eliminare il tumore e le metastasi nelle due occasioni in cui il cancro è apparso.

Dal suo punto di vista, è più sensibile ai malati di cancro perché è lui stesso un paziente. Avendo ottenuto risultati positivi direttamente con il trattamento LifEscozul (la formulazione più efficace a base di veleno di scorpione blu) sa che i pazienti che entrano nel nostro protocollo hanno maggiori possibilità di recupero.

Il suo caso continuerà ad essere monitorato costantemente dal nostro team medico.

Resumen

Il dottor Eduardo Nuñez lavora come medico specialista nel Gruppo LifEscozul da 3 anni, ma dal 2014 è uno dei nostri pazienti.

Nel dicembre 2013 a Eduardo è stato diagnosticato un cancro ai polmoni, in particolare un adenocarcinoma di 2,5 centimetri nel polmone destro in stadio IIIB a causa di metastasi nel mediastino.

Come medico, Eduardo si è rivolto alla medicina tradizionale per trattare la sua malattia, ma conosceva già i risultati del veleno dello scorpione blu nei pazienti affetti da cancro e ha deciso di contattarci.

A febbraio 2014 ha iniziato con il trattamento LifEscozul (la formulazione più efficace a base di veleno di scorpione blu) e a marzo 2014 ha iniziato 30 sedute di chemioterapia e 7 sedute di radioterapia. Durante il periodo in cui si sottoponeva a queste sessioni, l'unico effetto collaterale che sperimentava era la stanchezza.

Nel dicembre 2014 Eduardo aveva il lobo superiore del polmone e tutti i nodi mediastinici rimossi. I suoi risultati dopo questa operazione hanno mostrato che non c'erano cellule cancerose.

Nel settembre 2017 una PET ha rivelato la comparsa di un altro tumore nel suo polmone sinistro, un nuovo tumore polmonare primario.

Eduardo ha ripetuto tutta la procedura di cui sopra con la medicina tradizionale e il trattamento LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) con dosi più elevate, e i risultati patologici dopo l'intervento erano di nuovo negativi (prima dell'intervento tutte le cellule tumorali erano scomparse).

Durante i mesi da febbraio a ottobre 2020 gli esami di Eduardo sono rimasti negativi, non mostrando alcuna recidiva della malattia e nessuna prova di metastasi.

Le chiavi del recupero di Eduardo sono senza dubbio la diagnosi precoce, la rapidità con cui ci ha contattato e la sua disciplina e coerenza sia nel prendere i farmaci che nell'essere sempre in contatto con il nostro team medico per modificare il dosaggio secondo la sua evoluzione.

Eduardo ha seguito un programma progettato in base al tipo di cancro in cui ha avuto aumenti graduali di concentrazione al fine di ridurre il tumore e le metastasi. E anche se c'è ancora molta strada da fare, essere in questa posizione ora è senza dubbio un vantaggio. Il risultato è senza dubbio positivo, poiché il tumore è stato completamente eliminato.

Eduardo ci assicura che: "il cancro ha una cura, e il trattamento con LifEscozul è un'arma in più nella lotta contro di esso".

Siamo il Gruppo LifEscozul e i risultati ci definiscono.

Prossimo caso

Enrique Arrascue - Cancro al cervello- Resultados con LifEscozul™

Enrique Arrascue

Nel marzo 2017, a Enrique è stato diagnosticato un medulloblastoma della fossa posteriore. Nel maggio 2017 ha subito un intervento chirurgico per rimuovere il tumore e successivamente ha iniziato la radioterapia e le sessioni di chemioterapia.

Mentre cercava un trattamento per suo suocero, che all'epoca aveva il cancro, ha trovato il gruppo LifEscozul.

Vedere di più