Risultati con LifEscozul

Natalia Ferreyra - Cancro al seno- Resultados con LifEscozul™ Cancro al seno

Introduzione al caso

Il cancro al seno è il cancro più comune tra le donne ed è la seconda causa di morte per cancro.

Ci sono due concetti che faranno la differenza in termini di gravità del cancro, questi sono: In situ e invasivo. Nel primo caso, il cancro si è sviluppato in un luogo e non ha colpito altri organi, e nel secondo caso, la malattia si è diffusa in altri luoghi.

Il rischio di cancro al seno aumenta con l'età, e la maggior parte dei casi viene diagnosticata dopo i 50 anni.

Il caso di Natalia si distingue perché nell'agosto 2017, quando aveva solo 38 anni, le fu diagnosticato un cancro invasivo al seno e metastasi al fegato. La malattia era molto avanzata e i medici la informarono che era incurabile.

A quel tempo, a Natalia furono prescritti chemioterapia e anticorpi monoclonali ogni 21 giorni, ma questi non ebbero l'effetto desiderato sulla sua malattia.

Natalia aveva lesioni multiple nel fegato, aveva difficoltà a dormire, era in costante dolore e divenne depressa.

Arrendersi non era un'opzione per lei, e aveva il sostegno della sua famiglia, soprattutto di sua sorella Melina, che ha trovato il Gruppo LifEscozul nel febbraio 2018 e ci ha contattato alla ricerca di un trattamento alternativo.

Dopo aver ricevuto tutta la sua documentazione medica Natalia è stata ammessa al nostro protocollo e ad aprile 2018 ha iniziato il trattamento con LifEscozul (la formulazione più efficace a base di veleno di scorpione blu), di seguito diamo un'occhiata al suo caso.

  • Dati clinici

    Natalia Ferreyra, 41 anni all'inizio del trattamento con LifEscozul.

  • Sintomatologia

    Dolori addominali, stanchezza, depressione.

  • Inizio di protocollo

    Aprile 2018.

  • Specialista assegnato a Grupo LifEscozul

    Dr. Aaron Sarmiento

  • Diagnosi

    Cancro al seno (carcinoma invasivo di grado intermedio) con metastasi al fegato.

Sfondo

Nell'agosto 2017, all'età di 38 anni, a Natalia fu diagnosticato un cancro al seno sinistro con metastasi al fegato, e secondo i commenti dei medici del suo paese era un cancro incurabile.

Nel febbraio 2018 aveva lesioni multiple in entrambi i lobi epatici, la più grande di 32 millimetri e lesioni di 15 millimetri in D11 e D6.

Riceveva la chemioterapia e gli anticorpi monoclonali ogni 21 giorni, che sono passati al trattamento ormonale nel marzo 2018, anche se ha continuato a ricevere gli anticorpi monoclonali, ma la sua malattia e il suo stato di salute sono rimasti gli stessi.

Natalia presentava anche dolori addominali, stanchezza costante e depressione.

Vedendo questa foto sua sorella Melina ha iniziato a cercare altre opzioni di trattamento per aiutare Natalia a stare meglio, e nel febbraio 2018 ha trovato LifEscozul Group.

Melina ha contattato il nostro team medico, abbiamo immediatamente richiesto tutta la documentazione medica e ad aprile 2018 Natalia ha iniziato il trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) sotto dosi controllate dal dottor Aaron Sarmiento.

Evoluzione con LifEscozul e risultati attuali

DA APRILE A GIUGNO 2018

Natalia e sua sorella hanno sempre mantenuto una comunicazione frequente con noi durante ogni parte del processo, il che ci ha permesso di valutare il suo miglioramento e di aggiustare le dosi di LifEscozul (la formulazione più efficace a base di veleno di scorpione blu) dove necessario.

Alla fine dei primi 3 mesi di trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul), Natalia ci ha riferito che il dolore che aveva provato stava diminuendo, al punto che ora era in grado di svolgere le sue attività quotidiane come andare in bicicletta tutto il giorno e dormire normalmente.

Questa notizia ebbe senza dubbio un impatto su Natalia e su di noi, il nostro trattamento stava funzionando molto meglio di quanto avevamo previsto inizialmente.

Tuttavia, abbiamo deciso di aumentare il dosaggio cercando di massimizzare questi risultati.

DA AGOSTO A DICEMBRE 2018

Ad agosto 2018, Natalia si è sottoposta a nuovi studi, in cui il tumore non era più presente nel seno sinistro o in D6, anche se la lesione persisteva in D11. La lesione nel fegato è rimasta più o meno la stessa con un diametro massimo di 31 millimetri.

Questo è stato un risultato molto importante, perché ha significato un progresso nel trattamento con LifEscozul (la formulazione più efficace fatta con veleno di scorpione blu).

Due mesi dopo, nell'ottobre 2018, le analisi di Natalia hanno indicato che le lesioni nel suo fegato non presentavano alcuna alterazione metabolica, cioè non erano considerate maligne.

Questo risultato, insieme alla scomparsa del tumore nel seno sinistro, indica che il trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) ha impedito la progressione del cancro di Natalia.

Successivamente, tutti i test eseguiti nel dicembre 2018 sono risultati negativi.

MARZO 2019

Nel marzo 2019 Natalia ha subito un intervento chirurgico al seno sinistro. I risultati hanno indicato che a livello cellulare c'era solo il 10% di cellule di carcinoma invasive residue.

Questo significa che il cancro di cui soffriva Natalia non è più considerato pericoloso, superando la prognosi iniziale che indicava che il suo cancro era incurabile.

SETTEMBRE 2019

I test di Natalia di settembre 2019 hanno indicato che i suoi organi erano sani, funzionavano normalmente e non erano alterati in alcun modo.

In questo momento Natalia è solo sotto controllo medico.

2020

Natalia ha mostrato un notevole recupero durante questi due anni di trattamento con LifEscozul (la formulazione più efficace fatta con veleno di scorpione blu).

Per tutto quest'anno è stata tenuta sotto controllo dal nostro team medico e continua con il trattamento LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul), che riceve gratuitamente.

Non ha riportato una ricaduta della malattia e continua a mantenere una vita sana e attiva.

Resumen

Nell'agosto 2017 a Natalia fu diagnosticato un cancro al seno sinistro con metastasi al fegato, e secondo il parere dei suoi medici il suo cancro era incurabile.

Nel febbraio 2018 aveva lesioni multiple in entrambi i lobi epatici, la più grande di 32 millimetri e lesioni di 15 millimetri in D11 e D6.

Ha ricevuto la chemioterapia e gli anticorpi monoclonali, ma la sua malattia e il suo stato di salute sono rimasti invariati. Natalia si è presentata con dolori addominali, stanchezza e depressione.

Sua sorella Melina ha trovato LifEscozul Group e nell'aprile 2018 Natalia ha iniziato con il trattamento LifEscozul (la formulazione più efficace a base di veleno di scorpione blu).

Entro 3 mesi dal trattamento il dolore di Natalia stava diminuendo e nell'agosto 2018 le sue scansioni indicavano che il tumore non era più presente nel seno sinistro o in D6.

Nell'ottobre 2018 le lesioni nel fegato non sono più state considerate maligne, e da allora tutti i suoi test sono stati negativi.

Nel marzo 2019 Natalia ha subito un intervento chirurgico al seno sinistro e i risultati post-chirurgici hanno indicato che il cancro di cui soffriva non era più considerato pericoloso.

Nel 2020 i test di Natalia non hanno segnalato la presenza della malattia e la sua qualità di vita è migliorata notevolmente, al punto che non sembra più essere una paziente oncologica.

Il suo caso continuerà ad essere monitorato dal nostro team medico e Natalia continuerà con il trattamento LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) per almeno altri 3 anni.

Siamo il Gruppo LifEscozul e i risultati ci definiscono.

Prossimo caso

Rosa González - Cancro intestinale gastrico- Resultados con LifEscozul™

Rosa González

All'inizio del 2019 Rosa ha iniziato ad avere problemi di gastrite e difficoltà a deglutire il cibo, e un'endoscopia ha rivelato la presenza di un tumore nell'esofago.
La figlia ha cercato trattamenti alternativi alla medicina tradizionale che potessero aiutare Rosa a superare la sua malattia, e a settembre 2019 ha iniziato il trattamento con LifEscozul. Vedere di più