Risultati con LifEscozul

Lenin Alvia Cusme - Cancro al cervello- Resultados con LifEscozul™ Cancro al cervello

Introduzione al caso

Le false aspettative sono quasi sempre terribili come il cancro. LifEscozul Group presta particolare attenzione ad essere il più realistico possibile sia con il paziente che con i membri della famiglia.

Per entrare nel nostro protocollo è necessario valutare attentamente ogni caso. Molti dei nostri pazienti vengono da noi con uno sviluppo avanzato o molto avanzato della malattia.

Ogni analisi del caso comporta la definizione di parametri che ci permettono di misurare l'efficacia del trattamento LifEscozul non solo per noi ma per il paziente stesso.

Oggi parleremo di uno dei tipi di tumore in cui abbiamo avuto più successo nel trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu): il glioblastoma.

Il paziente in questione è stato in trattamento per 5 anni. Per saperne di più sui risultati ottenuti.

  • Dati clinici

    Lenin Alvia Cusme, Maschio, 47 anni all'inizio del trattamento con LifEscozul.

  • Sintomatologia

    Si è presentata con forti mal di testa, insonnia, vertigini, lieve difficoltà respiratoria e problemi di linguaggio.

  • Inizio di protocollo

    Marzo 2015.

  • Diagnosi

    Inizialmente è stato diagnosticato come Astrocitoma cerebrale anaplastico parietale sinistro di grado III, e successivamente come Glioblastoma Multiforme parietale sinistro.

Sfondo

Lenín aveva subito un intervento chirurgico nel luglio 2014 per un astrocitoma di alto grado con resezione parziale.

Dopo l'intervento ha ricevuto una radioterapia tra novembre e gennaio 2015, e una chemioterapia con temozolamide.

Dopo l'intervento i medici hanno stabilito che gli è rimasta un'invalidità generale del 70% e il 40% della parola. Gli hanno anche dato un periodo di sopravvivenza da 1 a 2 anni, perché per questo tipo di caso c'è un'alta probabilità che il tumore si sviluppi di nuovo e sia molto più aggressivo.

Questo era lo scenario quando il signor Lenin è venuto da noi.

Evoluzione con LifEscozul e risultati attuali

Il primo contatto sul caso è venuto dalla moglie del signor Lenín, che ha mantenuto un contatto fluido che è stato fondamentale come vedremo. L'analisi che abbiamo fatto del caso inizialmente ci ha detto che le probabilità di ottenere un buon risultato e un miglioramento della qualità della vita erano del 20%.

E così abbiamo informato il signor Lenin e la sua famiglia, perché dobbiamo sempre essere realistici con il paziente e dire la verità al di sopra di ogni tipo di illusione.

Ma questa volta la probabilità non è stata soddisfatta.

La dose iniziale proposta era alta. Una volta assegnato il medico, abbiamo proceduto ai controlli e ai colloqui periodici con la famiglia.

Questa è la sua evoluzione di 5 anni nel trattamento LifEscozul (veleno di scorpione blu, scorpione blu, escozul) iniziato nel marzo 2015.

45 giorni di trattamento con LifEscozul, primi rapporti:

Un mese e mezzo dopo il trattamento abbiamo ricevuto un aggiornamento dei sintomi, che indicava che il forte mal di testa era sparito e che aveva miglioramenti nel linguaggio.

90-120 giorni su LifEscozul:

A 3 mesi di trattamento in termini di sintomi il signor Lenin continuava a migliorare gradualmente, ancora con vertigini ma aveva una migliore articolazione delle parole, un dolore più lieve e sporadico e una respirazione più facile.

Quattro mesi dopo il trattamento, a luglio, il paziente ha continuato ad essere stabile, presentando vertigini solo sporadicamente.

Revisione semestrale settembre 2015:

Dopo 6 mesi di trattamento abbiamo proceduto a fare una valutazione. A questo punto, la qualità di vita del signor Lenín si era stabilizzata, continuava a stare bene e senza cambiamenti negativi nella sua situazione.

Si è deciso da parte nostra di essere più aggressivi e abbiamo proceduto a un aumento progressivo della concentrazione della dose ogni tre mesi, cercando di mantenere e migliorare i risultati sapendo anche quanto è aggressivo questo tipo di tumore.

Nel successivo rapporto del novembre 2015 non c'è stato alcun cambiamento nella situazione di Lenin, la moglie ha commentato che stava bene e senza sintomi.

A dicembre Lenín stava bene, di nuovo senza sintomi o perdita di funzioni. In quel momento la moglie ci disse che l'oncologo incaricato del caso nel suo paese era al corrente che lui stava prendendo LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu) e aveva raccomandato di continuare a causa della buona evoluzione di Lenin.

Abbiamo avuto il prossimo rapporto di caso nel marzo 2016, un anno dopo aver iniziato LifEscozul. Lenin ha continuato bene, non mostrando alcun sintomo di progressione della malattia 1 anno e 7 mesi dopo la sua diagnosi.

E dopo un anno di trattamento con LifEscozul

Alla fine di marzo abbiamo finalmente ricevuto i risultati della risonanza magnetica, per sapere dopo un anno di trattamento come stava veramente Lenín.

I risultati della risonanza magnetica sono stati sorprendenti anche per l'oncologo, secondo la moglie del paziente. L'esame non ha mostrato alcuna attività tumorale nel cervello, nessuna recidiva, nessuna massa tumorale e nessun segno di cancro.

Entro febbraio 2017

Dopo quasi due anni di trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu) i risultati sono rimasti gli stessi: nessuna presenza del tumore e la sua qualità di vita è alta, il suo discorso era migliorato notevolmente e si faceva capire meglio, era anche di ottimo umore.

Quinto anno di trattamento con LifEscozul

Il signor Lenin è rimasto finora indenne dalla malattia e le sue condizioni fisiche migliorano sempre di più.

L'oncologo lo ha dichiarato libero dal cancro e le sue capacità di comunicazione sono cresciute così tanto che siamo stati in grado di registrare una video intervista con lui.

Resumen

Il cancro al cervello è di solito molto aggressivo, anche se sono operabili, non è sempre possibile rimuoverlo tutto.

Nel caso del signor Lenín è successo così, ha potuto operare ma non è stato possibile rimuoverlo tutto.

I medici hanno indicato che in queste condizioni il signor Lenín avrebbe avuto al massimo 2 anni di sopravvivenza.

La sua qualità di vita, prima di iniziare LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu) era scarsa, soffriva di continui mal di testa, vertigini, perdita della parola, tra gli altri sintomi.

Quando abbiamo iniziato LifEscozul ci siamo concentrati sul miglioramento della sua qualità di vita e sul prolungamento del tempo di sopravvivenza. Ma non ci siamo fatti illusioni, sapevamo che era complicato ed è così che glielo abbiamo fatto sapere.

Sono passati cinque anni e tutte le previsioni non sono state rispettate. Non solo il signor Lenín ha migliorato la sua qualità di vita in modo notevole: recuperando la parola, le vertigini e i mal di testa sono scomparsi, ma anche il cancro è scomparso.

Risultati migliori sono impossibili, e noi viviamo per questi risultati.

Siamo il Gruppo LifEscozul e i risultati ci definiscono.

Prossimo caso

Cecilia Ochoa - Cancro al seno- Resultados con LifEscozul™

Cecilia Ochoa

Il caso di Cecilia riguarda una recidiva molto forte, poiché 4 anni fa le è stato diagnosticato un cancro invasivo al colon, che grazie alla chemioterapia e alla chirurgia è riuscita a superare, e nel gennaio 2020 il cancro è apparso di nuovo, questa volta era un carcinoma duttale infiltrante.

Vedere di più