Risultati con LifEscozul

María Leal Vega - Cancro intestinale gastrico- Resultados con LifEscozul™ Cancro intestinale gastrico

Introduzione al caso

Con una diagnosi di cancro gastrico di grado 4, il cancro più avanzato che ci sia, lo stomaco di Maria è stato rimosso. I medici le hanno dato un mese di vita.  Così Maria è stata iniziata da sola con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu) la formulazione più avanzata ed efficace del veleno di scorpione blu. Due anni dopo Maria è ancora con noi. Scopri i suoi risultati.

  • Dati clinici

    María Leal Vega, Femmina, 73 anni all'inizio del trattamento con LifEscozul.

  • Sintomatologia

    Anoressia e depressione.

  • Inizio di protocollo

    5 luglio 2018.

  • Diagnosi

    Adenocarcinoma moderatamente differenziato dello stomaco, con metastasi polmonari e linfonodali.

Sfondo

Maria cominciò ad avere costanti dolori addominali e una perdita di peso sostenuta che la costrinse a vedere un medico. Si è sottoposta a un esame e si è stabilito che soffriva di cancro gastrico. È stata immediatamente programmata una gastrectomia totale che è stata eseguita nell'aprile 2018. Tuttavia dopo l'operazione ha presentato del liquido nel polmone e ha subito una pulizia chirurgica, durante la quale sono stati trovati tre tumori nel suo polmone.

Un mese dopo è stato confermato attraverso una nuova biopsia che c'era un coinvolgimento dell'adenocarcinoma nel peritoneo parietale e nella pleura. A questo punto l'unica proposta era la chemioterapia palliativa e fu mandato a casa perché aveva al massimo un mese di vita.

Fu a questo punto che la figlia di Maria, Pamela, ci contattò per valutare il caso e vedere se era possibile includerla nel protocollo.

Il caso di Maria è stato valutato dalla nostra Commissione Medica Specializzata e si è deciso di lavorare con una dose differenziata, scaglionata per garantire la qualità della vita. Un medico e un consulente scientifico sono stati assegnati al caso. In ogni momento è stato mantenuto il principio di non creare false aspettative a causa della fase avanzata del caso.

Quando Maria è entrata nel protocollo LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu), la formulazione più avanzata ed efficace del veleno di scorpione blu, non stava più ricevendo alcun trattamento.

Evoluzione con LifEscozul e risultati attuali

Maria ha iniziato il trattamento con LifEscozul il 5 luglio 2018.

Pamela, la figlia di Maria, è quella che si è sempre tenuta in contatto con il team medico di LifEscozul aggiornandoci sulle condizioni di sua madre.

Report 27 luglio 2018 Pamela ci scrive per raccontarci il notevole miglioramento che sua madre ha avuto nelle 3 settimane di trattamento:

... "Anche se non si è sottoposto a nessun altro test, il cambiamento è evidente, anche senza ricevere la chemioterapia. Si alza, cucina e ha già iniziato a mangiare tutto"...

A settembre, dopo due mesi di trattamento con LifEscozul, Maria è riuscita a recuperare la sua qualità di vita e a mantenerla.

È riuscita a superare in un mese la prognosi dei medici locali e anche se non si è ancora sottoposta a nuovi esami, riferisce di sentirsi bene.

A quel punto si procede con un aumento del dosaggio di LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu) la formulazione più avanzata ed efficace del veleno di scorpione blu.

Il 27 dicembre 2018, la commissione medica locale informa Maria che il cancro è stato fermato.

Di nuovo il dosaggio di LifEscozul viene aumentato.

A marzo 2019, la malattia è ancora arrestata senza alcun cambiamento. Maria mantiene la sua qualità di vita. Ha guadagnato peso. Esattamente 10 libbre.

E nel settembre 2019, abbiamo ricevuto una nuova scansione su Maria:

Il rapporto indicava che non c'era alcuna recidiva del tumore, né si notava alcuna presenza di malattia in nessuna delle sedi precedenti. Pamela ci ha informato di essere stata dimessa da Oncologia, ma di continuare con le cure palliative a causa delle condizioni del paziente dalla sua gastrectomia totale. Da marzo 2020, Maria continua lo stesso, con una qualità di vita ottimale, indipendente e senza la presenza della malattia.

Resumen

Il cancro gastrico è uno dei tumori più complessi da trattare dove il più delle volte, come Maria, si procede con una gastrectomia totale, che è la rimozione dello stomaco. Tuttavia, nel caso di Maria, la malattia è stata individuata nel polmone e quando questo accade le opzioni sono ridotte.

Maria è stata mandata a casa, i medici le hanno indicato un mese di vita e hanno incaricato la famiglia di vivere al meglio i suoi ultimi momenti. Tuttavia, la figlia di Maria, Pamela, ha deciso di usare quel mese per non arrendersi. Ci ha chiesto di inserire sua madre nel protocollo LifEscozul.

Il caso è stato analizzato dalla nostra commissione medica, che si è concentrata sulla ricerca di una maggiore qualità di vita, e sul superamento di questa prognosi. È stato assegnato un medico responsabile, è stato determinato un regime di dosaggio specifico e mutevole, scaglionato nel tempo e revisioni periodiche.

Maria ha cominciato a migliorare dopo 3 settimane.

Ha cominciato a prendere peso nonostante la limitazione di non avere uno stomaco. Maria, dopo due anni di trattamento. Oggi, non solo ha superato la prognosi iniziale di un mese di vita, ma la malattia non è più nel suo corpo.

Indubbiamente, è stato un risultato enorme. È il risultato del lavoro sviluppato dal protocollo LifEscozul e della decisione di Maria di non arrendersi.

Noi siamo il Gruppo LifEscozul e i risultati ci definiscono.

Prossimo caso

Luis Diosa - Cancro ai polmoni- Resultados con LifEscozul™

Luis Diosa

Quando il signor Luis è arrivato al LifEscozul Group la sua diagnosi era di cancro ai polmoni al IV stadio con metastasi multiple.

Il signor Luis ha iniziato il trattamento con LifEscozul (escozul, veleno di scorpione blu, escoazul) nel settembre 2014, e successivamente ha iniziato la chemioterapia.

Vedere di più